Blog

Latest Industry News

Austria – Eccesso di velocità, il governo propone la confisca e rivendita dell’auto

  • News, Quattroruote
  • Commenti disabilitati su Austria – Eccesso di velocità, il governo propone la confisca e rivendita dell’auto

Altolà ai “piedi pesanti” spericolati. L’Austria valuta una stretta sulle sanzioni per il mancato rispetto dei limiti di velocità che prevede, per i trasgressori, anche la confisca e la rivendita dell’auto. La misura, definita dura ma necessaria e proposta allo scopo di contrastare il fenomeno delle corse illegali e altri comportamenti estremi su strada, è stata annunciata nei giorni scorsi dal ministro dei Trasporti Leonore Gewessler (Verdi).

A 130 (in città) o a 220 km/h scatta il pignoramento. Il piano, nel dettaglio, funziona così: chi viene pizzicato a guidare a 60 km all’ora al di sopra del limite stabilito in città (solitamente fino a 50 km/h) o a 70 km/h oltre la soglia autostradale (130 km all’ora), subirà il sequestro del mezzo per due settimane al massimo; ai recidivi o a coloro che, anche solo per una volta, si spingeranno ben oltre, cioè a più di 80 km/h sopra il limite in città o più di 90 km/h sulle extraurbane e in autostrada, l’auto verrà invece confiscata e, come di solito accade, rivenduta all’asta.

Secondo giro di vite in due anni. “Chi non ha più la macchina non può più esagerare. Perciò tale misura ha così tanto successo in altri Paesi: perché colpisce dove fa male e protegge la popolazione in generale”, ha commentato Gewessler illustrando la modifica legislativa che il governo conservatore austriaco, formato da un’alleanza tra il Partito Pololare e i Verdi, intende approvare. Un “crescendo”, rispetto al recente passato, nell’inasprimento delle regole sul mancato rispetto dei limiti di velocità: all’inizio del 2021, infatti, l’Austria aveva già ridotto il margine di eccesso tollerato prima del ritiro della patente (stop di due settimane per chi guida a 30 km/h oltre il limite in città e a 40 km/h oltre la soglia stabilita nelle aree extraurbane: sospensione che sale a quattro settimane superando il limite di 40 km/h in urbano e di 50 km/h in extraurbano). “Alle velocità di cui parliamo, nessuno ha il pieno controllo del proprio veicolo: l’auto diventa un’arma incontrollabile e un pericolo per persone completamente innocenti”, è il monito del il ministro dei Trasporti.

Back to top
Generated by Feedzy