Blog

Latest Industry News

Skoda Enyaq RS iV – Sempre comoda, più reattiva

  • News, Quattroruote
  • Commenti disabilitati su Skoda Enyaq RS iV – Sempre comoda, più reattiva

La gamma della Skoda Enyaq è sempre più completa: disponibile a trazione posteriore o integrale con due tagli di batteria e due tipologie di carrozzeria (Suv tradizionale oppure suvcoupé a cinque porte), l’elettrica ceca si distingue per il confort e la grande abitabilità di bordo, ma non rinuncia a un pizzico di sportività e grinta in più con l’allestimento RS all’apice della gamma. In arrivo nella primavera del 2023 anche sulla Enyaq standard, la RS vanta due motori, uno per asse per realizzare la trazione integrale, e una potenza che tocca un picco di 299 CV e 460 Nm di coppia. Abbastanza per passare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e raggiungere i 180 km/h di velocità massima (autolimitata).

più reattiva. Anche in questo allestimento RS, la Enyaq privilegia la comodità di marcia al puro dinamismo, ma con la trazione integrale e più cavalli sotto il piede, la Enyaq è più scattante e infonde più sicurezza quando l’aderenza è scarsa. Rispetto alla variante coupé, la Enyaq RS iV Suv perde la filante coda posteriore e il grandissimo tetto panoramico di vetro, ma ci sono almeno un paio di ragioni per cui preferire questo tipo di carrozzeria: la prima, naturalmente, riguarda il bagagliaio, che a parità di capacità dichiarata a divano in uso può essere sfruttato meglio in altezza e per caricare oggetti particolarmente ingombranti. Tradotto in numeri questo significa ben 1.710 litri disponibili abbattendo la seconda fila di sedili. La seconda, inaspettatamente, è il peso che, seppur sempre piuttosto importante (2.258 kg), fa segnare quasi 100 kg in meno sul piatto della bilancia rispetto all’omologa coupé.

Spicca la comodità. Lo sterzo, pronto, ha un carico equilibrato e il confort è di alto livello: la Enyaq smussa con efficacia le imperfezioni dell’asfalto, pur garantendo tanta stabilità e un rollio contenuto, per la tipologia di vettura che rappresenta. L’impianto frenante, con dischi all’anteriore e tamburi al posteriore, è adeguato alla massa dell’auto e massimizza l’azione rigenerativa dei motori elettrici, andando a pinzare i dischi solo quando davvero necessario. Questa comportamento contribuisce a immagazzinare tanta energia in frenata, ma si traduce anche in una marcata morbidezza del pedale del freno: per ridurre la velocità in fretta, infatti, bisogna premere con decisione. L’intensità della frenata rigenerativa può essere impostata su diversi livelli utilizzando le palette dietro al volante, oppure selezionando la modalità B dal selettore della marcia avanti e indietro, ma in nessun caso la Enyaq arriva a fermarsi completamente senza intervenire sul freno.

Fare il pieno è un po’ più semplice. La Skoda Enyaq RS iV utilizza il pacco batteria più capiente della gamma, quello da 82 kWh (di cui 77 effettivamente sfruttabili): è posizionato al centro del pianale e garantisce, secondo la Casa, circa 500 chilometri di autonomia calcolati nel ciclo Wltp. Il caricatore di bordo accetta corrente alternata fino a 11 kW, e fino a 135 kW quando si utilizza la corrente continua. Per semplificare le operazioni di ricarica lontano da casa, la Skoda mette a disposizione di tutti i proprietari l’applicazione Powerpass: con un unico profilo è possibile accedere a oltre 400.000 stazioni sparse per tutta l’Europa e pagare in automatico la corrente immagazzinata. Anche l’avvio della ricarica è stato reso più semplice, grazie all’ultimo aggiornamento (3.2) del software della vettura: con le colonnine compatibili, basta infatti inserire il cavo nel bocchettone per farsi identificare e far partire la ricarica, senza bisogno di accedere all’applicazione.

Completa e personalizzata. Come da tradizione Skoda, anche sulla Enyaq l’allestimento RS si posiziona al vertice della gamma per offrire una dotazione di bordo completa e una caratterizzazione estetica dalla sportività più marcata. A distinguere la RS iV dalle altre versioni ci pensano i grandi cerchi in lega da 20 (di serie) e l’assetto ribassato di 15 mm, ma anche i tanti particolari in nero lucido, come la mascherina, le calotte degli specchietti retrovisori, i mancorrenti e le modanature dei finestrini. All’interno il volante e i sedili sportivi vantano cuciture a contrasto e sono rivesti in pelle nera. Compreso nel prezzo di listino (non ancora definitivo, ma che, ci dicono, sarà leggermente inferiore ai 64.950 euro della Enyaq RS iV Coupé) troviamo tutti i più importanti aiuti elettronici alla guida, come il regolatore di velocità adattivo, il sistema di mantenimento in corsia e il rilevamento degli angoli bui. Sempre al capitolo sicurezza, figurano la frenata automatica d’emergenza con il riconoscimento di pedoni e ciclisti, le telecamere posteriore e i fari anteriori full Led a matrice attiva. Passando al confort, sulla Skoda Enyaq RS iV sono sempre di serie il portellone posteriore ad azionamento elettrico, i sedili anteriori riscaldabili, il climatizzatore trizona e il sistema multimediale connesso alla rete e completo di navigatore.

Back to top
Generated by Feedzy