Categoria: News

Posts related to News

Cupra è pronta a debuttare nel Mondiale di Formula E come partner del team ABT e oggi ha svelato la nuova livrea della monoposto Gen3 che debutterà nel 2023.

Partnership strategica. Dopo una lunga collaborazione con Audi, terminata proprio con l’uscita del marchio degli anelli dalla Formula E, il team ABT era rimasto fuori dallo scorso campionato ed è ora pronto a tornare con un nuovo interessante partner al proprio fianco: la spagnola Cupra. Una partnership inedita solo per la Formula E, considerando che le due realtà si sono già trovate fianco a fianco nella sfida dell’Extreme E. La Cupra e il team ABT alzano adesso l’asticella con la partecipazione al Mondiale di Formula E con le nuove monoposto Gen3: i piloti che difenderanno i colori del team saranno l’olandese Robin Frijns e lo svizzero Nico Müller. A fornire la power unit alla squadra sarà invece la Mahindra Racing.

Livrea manifesto di stile. Secondo Wayne [...]

Poco a poco prendono forma i contorni del progetto che porterà l’Alfa Romeo al lancio di una B-Suv nel 2024. Come sappiamo da tempo, l’auto sarà la prima elettrica del Biscione, ma dal momento che nascerà su una piattaforma la e-Cmp ddel gruppo Stellantis in grado di ospitare anche propulsori tradizionali, avrà anche delle motorizzazioni endotermiche. In particolare, secondo quanto riportato dal magazine britannico Car, una variante mild hybrid che renderà questa sport utility compatta più accessibile.

Alternativa democratica. “Siamo in un mondo in cui non tutti possono permettersi di pagare 40.000 sterline per un’auto. Quindi, avremo una versione ibrida (Mhev) in parallelo”, ha detto agli inglesi il ceo di Alfa Romeo, Jean Philippe Imparato. La vettura, cugina della Jeep Avenger (che invece all’elettrico affianca una versione a benzina senza elettrificazione) potrà contare su una gamma che rifletterà il nuovo modello di business del brand, deciso a potenziare le vendite online a fianco dei canali [...]

Lombardi e piemontesi ormai la conoscono bene, il resto d’Italia si prepara a scoprirla: a partire dall’Emilia-Romagna. Stiamo parlando di Move-In (Monitoraggio veicoli inquinanti), la piccola black box da installare nelle auto sottoposte a restrizioni e divieti alla circolazione per beneficiare di un tesoretto annuo di chilometraggio “libero”. Sviluppato proprio dalla Lombardia e già introdotto nelle due Regioni “pilota” – non senza criticità, come abbiamo raccontato – questo dispositivo (a pagamento) consente alle autorità locali di monitorare il flusso dei veicoli ritenuti inquinanti – e quindi soggetti a limitazioni – offrendo al contempo un minimo margine di movimento ai proprietari delle suddette vetture: in questo caso, una percorrenza prestabilita sull’intero territorio dei Comuni interessati dalle restrizioni alla circolazione previste dal Piano Aria Integrato Regionale (Pair). Gli interessati potranno iscriversi al servizio a partire dall’1 gennaio.

Come funziona. Con Move-In, il veicolo non è più soggetto ai blocchi orari e giornalieri normalmente in vigore, ma ha [...]

C’è un pezzo d’Italia nella storia della BMW e dei suoi successi. Una storia che vede tra i protagonisti designer, piloti, creativi e manager del nostro Paese che hanno contribuito a scrivere numerosi capitoli della saga della Casa dell’elica. The Italians’ Touch vuole rendere omaggio a questi talenti attraverso una raccolta di immagini e oggetti ospitati nelle sale della House of BMW, lo spazio dedicato al marchio di via Verri 10, a Milano.

Maestri di stile. L’influenza del design made in Italy arriva a Monaco già negli anni 30, attraverso la collaborazione con la Carrozzeria Touring Superleggera, che dà vita alla sportiva 328. Il legame resterà saldo anche negli anni successivi, tanto che ancora oggi le versioni station wagon portano il nome dell’atelier milanese. A partire dagli anni 50, poi, è Giovanni Michelotti a contribuire alla rinascita della BMW con la 700 prima e la 1500 poi. Nel 1961, un giovanissimo Giorgetto Giugiaro realizza per [...]

Cambio al vertice per l’Acea, l’associazione europea dei costruttori automobilistici, con il ritorno alla presidenza di un manager italiano a distanza di dieci anni dall’ultimo mandato di Sergio Marchionne. Il consiglio direttivo, infatti, ha eletto Luca de Meo, tra i principali collaboratori proprio di Marchionne, quale presidente per il 2023 (l’incarico è di durata annuale, rinnovabile per un solo altro anno, e viene assegnato agli amministratori delegati delle aziende associate). L’ad del Gruppo Renault sostituisce il suo omologo alla BMW, Oliver Zipse, che ha ricoperto la massima carica dell’associazione negli ultimi due anni.

Il commento di Zipse. “Questi ultimi anni sono stati segnati dalla pandemia del coronavirus, dalle interruzioni nella catena di approvvigionamento, dalla guerra in Ucraina e dalla crisi energetica, che hanno avuto un profondo impatto sul nostro settore”, spiega Zipse. “Tuttavia, l’industria automobilistica europea è stata un’affidabile spina dorsale per industria dell’Unione europea in tempi di alta volatilità. Allo stesso tempo, abbiamo messo in guardia contro [...]

La Byd, azienda di Shenzhen tra i principali protagonisti dell’avanzata cinese in Europa, ha in programma di ampliare la propria rete produttiva internazionale con impianti di assemblaggio di veicoli elettrici nel Vecchio continente e di batterie negli Stati Uniti. “Verificheremo la possibilità di costruire fabbriche in Europa in base ai nostri progressi commerciali”, ha affermato la Casa automobilistica al South China Morning Post, mentre all’agenzia Bloomberg il vice presidente Stella Li ha rivelato la possibilità di aprire uno o due stabilimenti.

I programmi. Per ora non ci sono dettagli precisi sulle strategie di espansione di un conglomerato che sta beneficiando di una forte crescita delle vendite di elettriche e ibride in Cina, come dimostrato dal recente sorpasso sulla Volkswagen e la Toyota. Dunque, non si sa nulla sulle tempistiche per la realizzazione dei siti o sulla loro localizzazione. Del resto, lo sbarco in Europa della Byd è appena iniziato, quantomeno sul fronte delle auto elettriche [...]

Altolà ai “piedi pesanti” spericolati. L’Austria valuta una stretta sulle sanzioni per il mancato rispetto dei limiti di velocità che prevede, per i trasgressori, anche la confisca e la rivendita dell’auto. La misura, definita dura ma necessaria e proposta allo scopo di contrastare il fenomeno delle corse illegali e altri comportamenti estremi su strada, è stata annunciata nei giorni scorsi dal ministro dei Trasporti Leonore Gewessler (Verdi).

A 130 (in città) o a 220 km/h scatta il pignoramento. Il piano, nel dettaglio, funziona così: chi viene pizzicato a guidare a 60 km all’ora al di sopra del limite stabilito in città (solitamente fino a 50 km/h) o a 70 km/h oltre la soglia autostradale (130 km all’ora), subirà il sequestro del mezzo per due settimane al massimo; ai recidivi o a coloro che, anche solo per una volta, si spingeranno ben oltre, cioè a più di 80 km/h sopra il limite in città o più di [...]

Dopo una lunga carriera che lo aveva portato nelle posizioni di vertice di Car Server, Andrea Compiani è oggi chief commercial officer di UnipolRental: ecco la sua visione sull’anno che sta per concludersi e sulle prospettive del noleggio.

Problemi di consegne e continui aumenti di listini: come avete affrontato queste situazioni che hanno caratterizzato il 2022?
UnipolRental, a fronte di condizioni di acquisto in continuo rialzo, d’incertezza sui tempi di consegna, di chiusure e aperture non prevedibili dell’ordinabilità dei veicoli, ha messo in campo azioni mitigative come gli acquisti a stock di vetture (ordini 2021 per oltre 4.000 veicoli e 2022 per oltre 10.000 veicoli, inclusi quelli commerciali), l’aumento del parco di servizio (oltre 8.000 veicoli) per garantire la preassegnazione e una task force dedicata per far fronte alla situazione contingente con un’assistenza corporate dedicata.

Nuove alimentazioni e tecnologie di bordo (Adas, in particolare): quali sono le richieste più frequenti dei fleet manager?
In questa [...]

Fino a poco tempo fa, tutti i costruttori facevano affidamento sulla riduzione dei costi per le batterie per rendere più accessibili i propri veicoli elettrici. Peccato che negli ultimi mesi diversi fattori sfavorevoli abbiano portato gli accumulatori a subire costanti rincari: lo conferma, nella sua ultima ricerca, anche BloombergNEF, la quale ha registrato il primo aumento dei prezzi dall’inizio delle sue valutazioni nel 2010 a causa dell’andamento delle materie prime.

I dati. I prezzi delle batterie agli ioni di litio per tutte le applicazioni sono saliti a una media di 151 dollari per kilowattora (135,5 euro/kWh), il 7% in più rispetto al 2021. L’incremento è ancor più consistente per i soli veicoli elettrici, con una media di 138 dollari/kWh (131,17 euro/kWh), in crescita del 17% rispetto ai 118 dollari dell’anno scorso. A livello di singole celle, i prezzi si attestano su 115 dollari (109,3 euro), il 18,6% in più rispetto ai 97 di dodici mesi [...]

La gamma della Skoda Enyaq è sempre più completa: disponibile a trazione posteriore o integrale con due tagli di batteria e due tipologie di carrozzeria (Suv tradizionale oppure suvcoupé a cinque porte), l’elettrica ceca si distingue per il confort e la grande abitabilità di bordo, ma non rinuncia a un pizzico di sportività e grinta in più con l’allestimento RS all’apice della gamma. In arrivo nella primavera del 2023 anche sulla Enyaq standard, la RS vanta due motori, uno per asse per realizzare la trazione integrale, e una potenza che tocca un picco di 299 CV e 460 Nm di coppia. Abbastanza per passare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e raggiungere i 180 km/h di velocità massima (autolimitata).

più reattiva. Anche in questo allestimento RS, la Enyaq privilegia la comodità di marcia al puro dinamismo, ma con la trazione integrale e più cavalli sotto il piede, la Enyaq è più scattante [...]

Back to top
Generated by Feedzy